Il fascino del made in Italy

Che cosa significa Made in Italy, la frase che tutti gli italiani pronunciano con tanto orgoglio? Quando è legale metterlo sui prodotti? Che cosa, gli altri popoli, possono imparare?

Le due caratteristiche distintive di noi italiani, oltre alla passione per l’enogastronomia, sono l’orgoglio che abbiamo verso i nostri prodotti e il rispetto per la qualità e l’origine di ciò che acquistiamo.

Dire che qualcosa – soprattutto il cibo – di un altro paese è meglio rispetto a quello in Italia, è come iniziare una “battaglia”. Insistere su questo punto, alla fine, può essere anche offensivo per noi italiani, oltre che motivo di rottura di relazioni. Questo vale un po’ per ogni settore, dal già citato cibo fino anche all’arredamento.

Il Made in Italy è motivo di orgoglio per ogni cittadino della nostra penisola. E’ una cosa così forte che abbiamo creato un marchio che sia in grado di garantire l’origine e la qualità dei prodotti.

Storicamente, il Made in Italy eraun’espressione in lingua inglese appositamente studiata per i prodotti italiani. Questi beni erano associati alla qualità, all’alta specializzazione e differenziazione, all’eleganza e alla provenienza dai famosi e tradizionali settori industriali italiani. Tanto che all’estero, nel corso del tempo, questi articoli hanno guadagnato una fama tale da diventare un vantaggio commerciale. Tuttavia, a questo vantaggio, si è aggiunta la necessità di definire delle norme che possano tutelare tale marchio contro la contraffazione, la concorrenza sleale, le false indicazioni di origine e tutto ciò che potrebbe indurre in errore il consumatore.

Il Made in Italy, dunque, è garanzia di creatività, qualità e stile di vita italiano che si esprimono nei settori dell’abbigliamento con aziende come Benetton, della decorazione, dell’automazione meccanica, dell’agroalimentare, delle invenzioni, dell’arredamento con brand come Masoni, dell’industria con brand come i fratelli Ballesio, specializzati in tessitura, e delle scoperte scientifiche. L’orgoglio è quello che ci distingue agli occhi degli altri paesi, tanto che oggi il Made in Italy è uno dei marchi più conosciuti e apprezzati del pianeta.

Secondo uno studio di mercato condotto da KPMG, il Made in Italy è il terzo marchio più noto al mondo dopo Coca Cola e Visa, e questo ovviamente non è un caso.